TANG ASSISTENZA


Vai ai contenuti

DECRETO FLUSSI

SERVIZI OFFERTI

Cosa è un Decreto Flussi?


Il Decreto Flussi è un decreto/ provvedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri che ,a cadenza annuale, fissa il tetto numerico massimo di ingressi in Italia, chiamata anche quota, da parte dei cittadini extracomunitari .

Tali permessi possono essere richiesti per motivi di:
lavoro subordinato, e/o autonomo ;
studio (in futuro convertibili in permessi di lavoro).

Da chi viene richiesta la domanda?
La domanda viene richiesta dal datore di lavoro , al fine di consentire l’ingresso del lavoratore extracomunitario in Italia. In base al numero delle quote disponibili la richiesta verrà accolta e successivamente suddivisa per Regioni e Province.


ATTENZIONE : DA NON CONFONDERE CON SANATORIA CHE E’UN PROVVEDIMENTO CHE PERMETTE DI REGOLARIZZARE CITTADINI STRANIERI GIA PRESENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE.

Tutti i cittadini stranieri devono rispettare delle regole per il loro ingresso regolare nonché per il loro soggiorno in Italia, intendendosi come stranieri i cittadini non appartenenti alla Comunità Europea.

I cittadini non comunitari che hanno interesse a soggiornare in Italia devono innanzitutto essere in regola con i requisiti per entrare in Italia per un qualsiasi soggiorno lungo o breve che sia.
Devono: presentarsi ad un valico di frontiera con regolare passaporto munito di visto che è stato apposto nel loro paese di provenienza, e devono dimostrare di avere dei mezzi di sostentamento per il soggiorno nel nostro paese. Per i cittadini di alcuni paesi per soggiorni al disotto dei novanta giorni non è previsto il visto di ingresso. Una volta in Italia lo straniero potrà chiedere il permesso di soggiorno.
Chi deve richiedere il permesso di soggiorno e quando
Qualunque cittadino straniero che si ferma in Italia per un periodo superiore a tre mesi, e in ogni caso se è per lavoro, deve richiedere il permesso di soggiorno. Il permesso deve essere richiesto entro otto giorni al primo ingresso in Italia mentre se si è già titolari di un permesso in scadenza si deve chiedere il rinnovo entro sessanta giorni di tempo dalla scadenza nel caso del permesso annuale, entro novanta nel caso del permesso biennale e entro trenta negli altri casi.
Durata del permesso di soggiorno
Esistono vari tipi di permessi con diverse scadenze:
_fino a sei mesi per lavoro stagionale e fino a nove mesi per lavoro stagionale nei settori che richiedono tale estensione;
_fino ad un anno, per la frequenza di un corso per studio o formazione professionale ovviamente documentato;
_fino a due anni per lavoro autonomo, per lavoro subordinato a tempo indeterminato e per ricongiungimenti familiari.



HOME PAGE | CHI SIAMO | SERVIZI OFFERTI | ALTRI SERVIZI | PRESTITI | ASS. LEGALI | IMMOBILIARE | SOCIETA' | CONTATTA | COLLABORA CON NOI | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu